News interior design: mattoni a vista!

mattonia a vista

Una novità dell’interior design che ci terrà compagnia quest’anno e negli anni a venire, è quella dei mattoni a vista, si, perchè il laterizio, si fa spazio, non solo negli interni d’autore, ma anche nei negozi e nelle attività di nuova generazione.

I mattoni a vista in laterizio, oggi più che mai, dimostrano di essere capaci di grandi slanci innovativi, e si fanno largo nell’interior design del retail e furniture design. Una nuova tendenza quindi, che già entra anche in casa, ovviamente, in alcune case, sotto forma di mattoncini a vista, mattoncini per interni, mattoni decorativi.

Leggi anche Come progettare un attico

Il “come”, però, è ancora fonte di ispirazione dei creativi e degli autori, che stanno reinterpretando anche l’antico concetto di tegola, che può essere utilizzata smaltata e lucida, oppure lasciata allo stato grezzo. Sicuramente, ciò che si può ottenere è davvero maestoso e persino indescrivibile, come, ad esempio, un pattern a scaglie di pesce, in grado non solo di generare non trame decorative ma anche display espositivi, desk e sedute. C’è poi la possibilità di utilizzare ed inserire la tegola smaltata, quindi di puntare sul colore e non più solo su forma e materia, sotto il segno del recupero. Si possono utilizzare tegole in abbinamento a leggere strutture in legno, dal momento che proprio il legno e la sua essenza, sono protagonisti anche delle tendenze per l’interior design 2019. La realtà a cui stiamo andando in contro è proprio quella di riportare a nuova vita “il vecchio”, non solo sotto forma di materiale ma persino di pensiero.

Anche la casa, il negozio, l’ufficio, si ispirano alle  calde cromie della terracotta con collezioni design pronte a riscaldare gli ambienti, il fine è quello di creare in codice estetico, le leggere imperfezioni della materia. Il risultato è quello di  conferire un inedito aspetto terroso al design minimalista. A fare tendenza è anche il cobogò brasiliano, un particolare tipo di laterizio forato in grado di favorire sia la ventilazione che l’ombreggiamento, studiato per dare continuità tra esterno e interno.

Di tendenza anche i rivestimenti in gres porcellanato modulari e multi cromatici, virati sui toni dei cotti e delle terre, che donano forza espressiva e tattile, così come i moduli traforati realizzati in terracotta trafilata che recuperano la tridimensionalità del laterizio, ridefinendo le regole estetiche dell’interior design.

Sempre in tema di espressività nordica, un occhio di riguardo va anche al  mattone pieno, un semplice elemento, almeno in apparenza che risulta essere un vero e proprio mix tra tradizione e innovazione, utilizzato anche per rivestire le superfici di store, negozi e case, posabile anche su volumi curvilinei.

Le pareti in pietra e mattoni a vista sono anche e soprattutto un’idea green, in grado davvero di fare la differenza e soprattutto di cambiare aspetto ed aspettative di vita domestica. Chi abita in una casa con pareti in pietra o mattoni, non dovrebbe coprirle con l’intonaco, ma valorizzarle, o almeno, questo è il suggerimento interior design. Una parete in pietra o in mattoni, è in grado di conferire all’ambiente un carattere rustico, avvolgente e caldo, anche in un appartamento moderno, e può risultare ancora più esaltante se abbinata ad elementi in legno massello.

Le tendenze per l’interior design 2019 (2)

Night-Watch-iterior-design

Ogni anno quando vengono comunicate le nuove tendenze interior design, la curiosità è quella di scoprire prima di tutto il colore dell’anno, ebbene, il 2019 sarà l’anno del Night Watch, una particolare tonalità di verde. Il perchè è subito chiarito: il 2019 è anche l’anno “Natura”.

Il Night Watch è una tinta verde ricca ed intensa, con una sfumatura smeraldo scura. In tema “Natura”, rappresenta proprio la tranquillità e si ispira alla serenità degli ambienti.

Nel pieno della sua tonalità di colore verde molto scuro, si presta ad ambienti di ampie metrature e luminosi. Non sarà utilizzato sulle pareti ma servirà ad identificare piccoli complementi ed accessori, ma potrà anche essere abbinato a tinte come senape e sabbia, per donare luminosità e fascino all’ambiente.

Ad affiancare il Night Watch, ci saranno altre tinte forti, intense, ma sicuramente molto vivaci: cravings, classico, meanderings.

Leggi anche Le tendenze per l’interior design 2019 (1)

Cravings è una palette molto calda, nello specifico sensoriale dal sapore orientale. I colori principali saranno ovviamente il rosso, l’arancio il viola scuro. Da qui le tinte principali saranno il Butterum, Cappuccino, Chili Pepper, Flamingo, Grass Green (verde erba), e Cayenne.

Più tradizionalista è invece Classico, quindi tinte tradizionali, intramontabili, sempre attuali, anche nelle case moderne, dove il fattore dominante resta la raffinatezza e l’eleganza. Pertanto non potranno mancare i toni quali caramello,  blu grigio chic, il Cigno bianco, il rosso bordeaux, il caviale nero e oro.

Meanderings, si ispira alla globalizzazione ed alla moltitudine di modelli culturali che il mondo rappresenta.

Si tratta di un’ampia fusione di stili e culture di vita, pertanto le tinte fantasiose hanno nomi di Island Green, Blue Print, Spice Route, Chai Tea, Rosso Aurora e Wild Orchid.

Essenza “Natura”

Per un anno di interior design all’insegna della Natura e della eco sostenibilità, risulta fondamentale il recupero ed il riciclo di materiali e vecchi oggetti. Quindi, uno degli stili a cui già ci si ispira è lo stile scandinavo, che indica il valore del legno e del vivere con meno per trarre maggiore felicità. Ma farà tendenza anche mescolare le tendenze, come a creare una sorta di  caos ordinato, che permetterà di indirizzarsi verso uno stile etnico, mettendo in primo piano  l’artigianalità, pertanto arredi realizzati a mano e caratterizzati dalle  imperfezioni che li rendono unici.

Il 2019 sarà anche un anno dedicato al lusso

Tra le tendenze per l’interior design 2019 non poteva certamente esimersi il concetto di lusso mediante la presenza dell’oro negli elementi, per valorizzare gli ambienti. Ad affiancare l’oro sarà l’ottone, nella versione più economica ma altamente chic, per ricreare anche ambienti vintage ed industriali.

In bagno, oltre all’oro ed all’ottone, ci possiamo posare un lavabo in pietra, mentre in camera da letto, il contenitore ideale sarà un cesto in vimini ideale per le coperte ed i plaid.

Arriva anche il design iberico…

Possiamo definirlo anticonformista, eppure fra le tendenze per l’interior design 2019 c’è anche il design iberico. Si tratta di un nuovo stile direttamente dalla Spagna che privilegia il colore terracotta in contrastano con la modernità del morbido rosa. Ovviamente l’abbinamento ideale è quello raffinato insieme all’elemento oro per ravvivare la modernità di chi ama vivere un po’ sopra alle righe!

Le tendenze per l’interior design 2019 (1)

tendenze per l’interior design 2019

Nel 2019 trionfa la Natura, in ogni suo aspetto, colore e venatura. E’ questa una delle tendenze per l’interior design 2019 su cui è bene puntare.

Continua invece a fare tendenza, senza mai passare di moda, il legno, in ogni sua essenza, che viene ancora oggi utilizzato per realizzare mobili  e complementi. Il legno però, mai come quest’anno, si colora, in primis di  verde e delle sue sfumature, oltre a palette che interpretano gli elementi base:terra, acqua, aria e fuoco. Ma questo, ricordiamolo, sarà sicuramente un anno ecologico. E sempre sullo stesso tema, un occhio di riguardo viene dato anche alla pietra naturale che sarà anch’essa grande protagonista, soprattutto per gli arredi rustici.

Altra tendenza è quella della ricerca per il lusso, quasi in maniera prepotente, quindi oro e ottone, saranno mixati a molti altri elementi e decori. Ma avranno anche un altro importante compito, ovvero, portare luce e luccichio all’ambiente.

Veniamo ora ai materiali che verranno impressi nelle case e non solo, a partire dal legno, come abbiamo detto e ferro, vetro,pietra. Saranno proprio essi infatti i “dominatori” per eccellenza.

(Leggi anche Arredamento casa tra i 50 e i 100 mq, idee e progetto)

Il legno e lo stile nordico

Il legno dominerà le tendenze per l’interior design 2019, nello specifico, ricreando su misura d’ambiente lo stile nordico una scelta che si è diffusa a livello globale nell’arredamento casa e che si afferma con grande successo proprio per il calore e la semplicità che trasmette in maniera naturale. Da sottolineare proprio il fattore della personalizzazione, trasmesso proprio grazie alle venature, alle sfumature dei colori e alle imperfezioni.

Oltre al legno, dominerà anche il vetro, utilizzato per la realizzazione di complementi d’arredo che saranno utilizzati per abbellire gli angoli delle abitazioni.

Il vetro farà fronte anche all’esigenza che hanno gli ambienti piccoli di risultare il più possibile luminosi, per questo viene considerato il materiale ideale  per librerie, pareti divisorie, pareti esterne.

Fra le tendenze di maggior successo, c’è un forte richiamo anche per lo stile industriale, utilizzato e lavorato al fine di renderlo serigrafato, plissettato, opaco, al fine di dare personalità alle decorazioni ed agli oggetti della casa.

Il successo della Natura

Anche la pietra non poteva esimersi dal ruolo di protagonista, in quanto ritenuta uno dei materiali più semplici esistenti, per questo sarà utilizzata per soddisfare il settore del design d’interni. La pietra entrerà con grande impeto sia nelle case rustiche che moderne, e sarà una scelta in linea con le tendenze 2019 nel campo del design, anche per le case di città.

Stile etnico e stile industriale

Abbiamo parlato dello stile nordico, ma a fargli compagnia sarà anche, per chi lo vorrà, lo stile etnico, che si affermerà sempre più per donare agli ambienti un dinamismo in continua crescita ed evoluzione. A fargli da contrasto, sarà però lo stile industriale, caratterizzato dalla rivisitazione moderna e quasi coreografica del mix di materiali quali legno, pietra e ferro, tradizionalmente utilizzato per gli ambienti open space. Sarà proprio lo stile industriale quindi, a rappresentare la scelta alternativa, all’insegna del riciclo creativo.

Come dare “carattere” al tuo locale pubblico

DepositoCreativo_Room5_6_ (17)

C’è una nuova tendenza per chi vuole allestire il proprio locale pubblico ed è quella di donare un “carattere” esclusivo, in grado di tenere conto di diversi aspetti, tra cui funzionalità e unicità. Sapersi distinguere con stile è infatti oggi una priorità a cui non è possibile sottrarsi. Per questo è bene puntare sul design personalizzato e su misura anche con la formula chiavi in mano.

La progettazione dei locali pubblici, deve anche tenere in considerazione il recupero e la ristrutturazione dei locali, con un occhio di riguardo alle decorazioni e dell’illuminazione. Il “carattere” viene pertanto inteso come uno strumento in grado di creare la particolare sintonia con i clienti, la stessa che viene richiesta, per non deludere nessuna aspettativa.

Ogni scelta non deve mai essere scontata o convenzionale, oltre al comfort quindi è importante creare un ambiente armonioso a 360°.

Per dare la giusta impronta di ciò che siamo, dei valori, dell’”essere”, è possibile partire proprio dai materiali di recupero per tendere il locale apprezzabile ed in sinergia con l’intera struttura.

Cos’è l’arredo di “carattere”?

L’arredo di “carattere”, deve sempre tenere conto della struttura, della sua ubicazione, della sua essenza, di quello che richiama. Di fatto non bisogna mai stravolgere ma lavorare al fine di poter mettere in risalto l’anima del locale. Che sia uno stile ultra moderno ed innovativo, oppure vintage, si può sempre tenere conto della contemporaneità, aggiungendo vari elementi che insieme creano la giusta atmosfera: quella che il cliente si aspetta. Un mix tra classico e moderno, potrebbe, di fatto, stupire e allo stesso tempo, dare continuità all’arredamento. Ovviamente, affinchè questo mix risulti davvero vincente, non bisogna omettere di  dimenticare quelle che sono le novità dedicate alla tecnologia. Se si vuole creare un locale  post industriale, bisognerà optare per una via di mezzo tra un arredamento antico ed un arredamento moderno, escludendo però il  monocromo. Se per “carattere”, vogliamo indirizzarci su qualcosa di “fresco”, allora sarà bene puntare agli arredi estremamente colorati. Infine, non bisogna mai perdere di vista un altro obiettivo, quello appunto, legato al business, dove,  “a farla da padrone”, è proprio il “carattere”.

Il progetto Made in Italy

Quando si desidera dare un “carattere” Made in Italy al locale pubblico, è bene tenere conto anche della qualità dei dettagli.

Uno dei materiali più apprezzati, risulta essere sicuramente il legno, in ogni sua essenza, pur volendo realizzare uno stile retrò. Partendo dalla pavimentazione, è possibile optare sia per le tonalità calde e naturali, sia per le lamelle in massello. Ci sono poi le varianti come l’ottone, che possono abbellire la scelta dei lampadari, o abbellire gli espositori. Anche la pelle, o la finta pelle, creano un ambiente di forte carattere ed impatto, che può essere scelta per le sedute, per i divani, per abbellire banconi e tavoli.

Un occhio di riguardo deve essere sempre rivolto all’illuminazione, anch’essa in grado di identificare il locale pubblico, che può essere pensata per accogliere la clientela in orari diversi, come le luci tecniche e minimali a scomparsa nel controsoffitto in grado di fondere luci calde e decorative e di impreziosire le varie aree.

Ispirazioni per l’inverno

Ispirazioni inverno

Sono tante le idee che permettono di rendere la casa più accogliente in inverno: fiori selvatici, palette e velluti pesanti, sono gli spunti attuali per rendere gli interni più emozionali.
In inverno è spesso necessario cambiare il look domestico, bastano infatti semplici accorgimenti per poter prendere spunto da texture e colori per sentirsi bene nella propria casa anche nei mesi più freddi.
Anzitutto bisogna puntare sui colori che sono in grado di influenzare la percezione degli spazi di ogni singolo ambiente. L’idea è quella di aggiungere alle stanze le tonalità calde come le palette marroni, il mattone ed i rosa polverosi, colori in grado di comunicare che la nostra casa è pronta per affrontare l’inverno. Per rendere gli ambienti ancora più vibranti è anche possibile giocare con i contrasti e con le varie tonalità e scale cromatiche.
Per una casa calda ed accogliente occorre scegliere anche i tappeti con pelo, che andranno messi in camera, in soggiorno ma anche sotto al tavolo da pranzo.
L’inverno è la stagione delle ispirazioni anche per tutte le persone che amano curiosare nei vari mercatini vintage: vasi importanti, bottiglie, vecchi contenitori da farmacia, tutto diventa bello, utile, indispensabile. Preferiti per decorare casa sono i vetri ocra e gialli, da abbinare ai fiori di stagione, in grado di portare calore ma anche gioia e tante sensazioni positive e di benessere.
La natura è sempre in voga, soprattutto nelle stagioni fredde, tant’è che le case vengono arredate anche da ceppi in legno per abbellire i tavolini e persino da cesti di foglie secche, ottimi alleati per regalare una perfetta armonia.

Anche l’illuminazione è fondamentale, l’importante è scegliere una luce calda e nelle camere anche soffusa per rendere l’ambiente accogliente e intimo. Non solo luci sospese ma anche applique e lampade da terra.
Per personalizzare gli ambienti si possono anche inserire le stampe grafiche sempre con i colori caldi per enfatizzare la stagione fredda. Se abbiamo delle sedie o poltrone estive, le possiamo trasformare nella versione indoor scegliendo accessori tessili morbidi, caldi e colorati con l’aggiunta di plaid, cuscini, pouf vellutati, fustagno,lana cotta, tende, per creare un vero e proprio mood invernale.
Tutti gli arredi possono essere rivestiti, non solo per donare un nuovo aspetto, ma per aggiungere maggiore comfort in casa, anche la scrivania, ad esempio, può essere ricoperta da uno strato di sughero, così come possiamo aggiungere una passatoia alla scala. Cambiamenti tramutabili non appena arriverà nuovamente la bella stagione.
La luce è fondamentale e dobbiamo guardare anche con occhio critico alle superfici lucide ed imperfette che sono in grado di riprodurre dei riflessi di grande fascino, la luce infatti vibra sulla smaltatura di piastrelle, sgabelli o vasi, dobbiamo tenere conto di questo per godere di una luce calde ed invernale.
Il trend del momento si basa sul pattern terrazzo e sul tema floreale, dall’oggettistica alla carta da parati, in commercio si trova davvero di tutto e di più, basta solo avere voglia di calore e di mettersi in gioco, curiosando qua e là!

Come progettare un attico

progettazione attico

Per la progettazione attico bisogna affidarsi ad uno studio di progettazione d’interni in grado di offrire il servizio “chiavi in mano” e tutta l’esperienza creativa in grado di assecondare le aspettative del committente.
Per la progettazione dell’attico è necessario definire le finiture interne e l’arredo in grado di ottimizzare tutti gli spazi, che devono risultare armonici in tutti gli ambienti. Spesso è necessario l’abbattimento dei muri per donare maggiore ampiezza alle stanze e per rendere gli ambienti più luminosi, ariosi ed importanti.
Le murature possono essere abbattute per lasciare spazio alle pannellature in legno che celano porte a scomparsa. Il risultato è certamente inaspettato ed originale.
Nell’attico trovano spazio anche i grandi tavoli e fra i materiali più all’avanguardia viene scelta la ceramica lucida e bianca con piano in contrasto in ferro naturale. In abbinamento le sedie in legno dal design romantico e retrò.
Si tratta di una progettazione in grado di unire le differenti personalità in perfetto stile con l’ambiente signorile.
In presenza di una scala, si può optare per la copertura in muratura, rifinita con una resina dai toni neutri che va ad abbinare alla scelta possibile della ceramica che viene utilizzata per i pavimenti.
L’attico viene progettato anche un gioco di vetri extra-chiari per attribuire la massima leggerezza all’ambiente e donare anche profondità.
In fase progettuale è anche possibile scegliere di collocare il living al piano superiore mentre la zona notte sarà illuminata da lampade tecniche. Gli armadi saranno realizzati su misura con all’interno contenitori multifunzione, inserendo anche nella camera la cabina armadio con possibilità di una cassettiera sospesa frontale al letto.
Le finiture devono essere anch’esse realizzate nelle tonalità neutre. Massima cura anche per i bagni, rivestiti con piastrelle e carta da parati scenografica, doppia specchiera artigianale sempre per dare massima profondità. Altra possibilità è la scelta delle pareti in resina con giochi di texture e luci sempre in toni neutri.

progettazione di un attico

Come progettare un attico per la famiglia

L’attico open-space è senza dubbio la soluzione più moderna però alla famiglia servono anche ambienti separati che possono essere arredati con porte di vetro scorrevoli.
Anche la cucina dovrebbe essere separata dalla zona living, nonostante spesso le richieste siano volte a realizzare un ambiente unico. Si potrebbe però realizzare uno spazio trasversale in grado di coprire tutta la larghezza dell’appartamento.
In presenza di uno studio, la soluzione più consona sarebbe quella di riuscire ad inglobarlo nel soggiorno, magari separato dal resto della casa da una parete vetrata scorrevole.
La necessità è quella di recuperare spazio per lasciare posto alla cameretta dei bambini, realizzando anche per loro una comoda e pratica cabina armadio per far spazio anche alla libreria ed alla scrivania.
La stanza dei bambini potrebbe anche essere ubicata tra il bagno principale e lo studio, in modo da poter meglio definire gli spazi. Lo stile utilizzato è quello moderno ma anche minimal, sempre optando per i colori neutri mescolati a toni di grigio e nero. Altra soluzione è quella di potersi sbizzarrire nella cameretta dei bambini con colori vivaci e brillanti per creare un ambiente accogliente e decisamente molto allegro.

Arredamento casa tra i 50 e i 100 mq, idee e progetto

appartamento minimal

La progettazione interni casa è da affidare agli interior designer che sanno affrontare al meglio tutte le aspettative del cliente mettendoci passione al fine di concretizzare il progetto.
Infatti, per la progettazione interni casa ci vuole professionalità, ricerca, intuizione e tantissime idee anche nella ricerca dei pezzi di recupero e nei prodotti artigianali ricreati su misura.
L’intento deve essere sempre quello di creare armonia fra gli ambienti ed un forte impatto emozionale, dove non mancano stile e personalità, non solo legati alle mode ed alle tendenze del momento, ma soprattutto in grado di rispecchiare le esigenze della committenza. Tutto ciò può avvenire attraverso il servizio “chiavi in mano”.
Tutto questo è possibile anche tramite un intervento a budget contenuto low cost. Bastano infatti le idee giuste per rendere confortevole una casa tra i 50 ed i 100 mq, senza dimenticare le esigenze della famiglia e dei bambini che crescono.
Per rendere gli ambienti più spaziosi e luminosi occorre creare ambienti unici, aprire la cucina sul living arredando poi l’intera abitazione con mobili salvaspazio. Il divano trova posizione verso la parete attrezzata del living, mentre una delle tante intuizioni potrebbe essere quella di scegliere un tavolo rotondo.
Lo stile vintage è quello che più piace e convince, e di gusto contemporaneo è il laccato bianco per le sedie. Gli arredi classici hanno la peculiarità di rendere l’ambiente più caldo, familiare, e meno formale, anche gli elementi naturali hanno lo scopo di scaldare visivamente l’ambiente.
Le pareti bianche possono essere accostate a delle pareti create con doghe di abete grezzo e rifinite con un trattamento naturale all’acqua.
Molto apprezzate sono anche le pareti mobili, che dividono le diverse zone, come la zona notte, bisogna infatti pensare ad un gioco di tramezzi ad incastro, mentre in bagno è opportuno ricavare dei vani che sono sempre molto utili.
Se in cucina c’è un nicchia, è bene approfittarne per inserire un frigorifero freestanding.

appartamento-minimal-50-100

Appartamento minimal tra i 50 e 100 mq

Oltre allo stile vintage, è possibile anche realizzare un appartamento minimal, che piace soprattutto alle coppie giovani. La progettazione interni casa per un arredamento di questa tipologia, tende a realizzare un ambiente molto leggero ed essenziale. Colore principe il bianco, che si sposa con l’acciaio ed il vetro per creare profondità e spazio.
La zona living viene collegata alla cucina a vista da un vetro trasparente, mentre nel soggiorno vengono posizionate le mensole in cartongesso. Alle pareti non i soliti quadri, ma fotografie che raccontano la storia della coppia: viaggi, ricorrenze, momenti speciali, una vera e propria storia da vivere e rivivere ogni giorno. Immancabile il tavolo in vetro che può essere accompagnato da sedie in pelle ecologica bianca e acciaio.
Non devono mancare gli arredi in legno naturale, i pouf, colori spumeggianti e scenografici proprio come un set di un film: quello della propria vita!
Il bagno deve essere un’immersione di emozioni e sensazioni positive: il box in vetro abbina al gres effetto pietra, mentre colorati saranno i cestoni per la biancheria.
In camera arriva tutto il sapore dell’Oriente: letto basso, carta da parati e luce tecniche in grado di alleggerire gli spazi. Il relax sarà pronto ad accogliere i padroni di casa appena varcata la porta.

Arredo bagno, le tendenze 2018

villa-privata-predappio-8

L’evoluzione del bagno non conosce nè limiti nè costi, e l’anno 2018 sarà davvero sorprendente. Arrivano le nuove collezioni di tendenza, le nuove finiture e le soluzioni su misura in grado di assecondare tutti i gusti.
Si punta sui materiali esclusivi composti da minerali e resine, per dare vita al meglio della personalizzazione. Anche gli spessori diventano sempre più sottili ma dalle prestazioni sempre più elevate, in termini di resistenza e duratura, non mancherà nemmeno la totale flessibilità per far fronte ad ogni esigenza di spazio ed anche l’estetica subirà una cura maniacale.
Si punta tutto sul Made in Italy che va alla ricerca della continuità cromatica. Le pareti saranno rivestite da speciali pannelli, in abbinamento con il top per i mobili sottolavabo, radiatori e piatti doccia. I sanitari potranno essere abbinati ai colori ed alle finiture effetto pietra, compresi i mobili e gli accessori.
Convincono anche nel 2018 le finiture in legno, per realizzare un arredo bagno design in perfetto coordinato.
Le forme contemporanee dell’arredo bagno classico saranno affiancate da nuove nuance di colore, ma i sanitari saranno rigorosamente extra slim e saranno sempre più ricercati in ogni dettaglio anche le placche in ceramica degli scarichi.
Uno dei colori di tendenza sarà il grigio lava, mentre trova grande consenso l’arredo bagno sospeso.
Apprezzato e ricercato, soprattutto dalle giovani coppie è il progetto bagno design contemporaneo del doppio lavabo, con due vasche separate. Chi preferisce il lavabo singolo in versione da appoggio, lo acquisterà nella maxi misura da 120 cm.
Chi cerca qualcosa di unico e straordinario, può optare per il mobile fratino in bagno, che trova spazio tra le pareti dai colori vivaci e mobili laccati.

Le novità arrivano anche dal settore arredo bagno docce: cabine con tetto implementabile con tecnologia per il bagno di vapore, colonna con soffione integrato nella versione extra lusso in carbonio, pareti in cristallo che da semplice paraspruzzi diventa un divisorio per delimitare gli ambienti.
Leggerezza ed essenzialità sono anche le due “parole ordine” per tutti coloro che non vogliono “complicarsi la vita”, anzi, per un bagno organizzato, la cabina armadio, dalla camera da letto si sposta addirittura in bagno. Possono essere realizzate in diverse versioni come quelle con porta battente girevole che si ripiega a soffietto nella versione ad angolo. Le pareti, in alcuni casi, possono anche diventare curve.
Le grafiche ottengono effetti sempre più ricercati, ispirandosi allo stile industriale impreziosite da decori squadrati impresse su vetri temperati con stampa digitale.
Il bagno design ruota attorno alle suggestioni del legno, non più solo ceramiche quindi, ma anche materiali artificiali e naturali, come i rivestimenti bagno senza piastrelle che includono finiture quali legni, marmi, pietre, metalli, vetro, resine, moquette, wallpaper, terra cruda. Accertati quindi i prodotti 100% ecologici, che combinano materiali lignei con l’innovativa finitura in bio-malta nei colori neutri. L’obiettivo bagno 2018 è quello di proporre una soluzione trasversale adatta ad un pubblico giovane dai gusti contemporanei.

Come allestire un negozio per le festività

Come allestire un negozio per le festività

Allestire un negozio per le festività è una strategia marketing molto interessante, assolutamente da non sottovalutare, perchè il negozio “vestito a festa”, diventa un’attrattiva per il successo delle vendite.
Attraverso l’arredo contract è possibile occuparsi dell’allestimento del negozio attraverso mobili e arredi su misura anche in riferimento alle festività. Dagli arredi artigianali, alle decorazioni e restyling, tutto quello che serve al negozio per le feste, sarà visto come un’innovazione in grado anche di rinnovare.
E’ quasi scontato dire che l’allestimento del negozio deve venire tenendo conto dei gusti e delle esigenze del target di riferimento.
Gli arredi creativi, che servono ad allestire un negozio per le festività, vengono realizzati su misura, studiando nel dettaglio anche l’illuminazione che crea la giusta atmosfera, soprattutto nelle feste così particolari come il Natale. Anche le atmosfere infatti prendono forma attraverso il light design, l’utilizzo di bulb e lampade led.
La ricerca costante di nuovi materiali permette di abbellire il negozio per le feste, optando anche per materiali quali legno rovere, teck, noce, ecc. Abbinato a tessili quali pelle, lino, cotone, damasco, velluto, per creare un mix emozionale ed emozionante.
Se il cliente riesce a percepire l’aria di festa e della calda atmosfera, allora sarà certamente più motivato ed incentivato negli acquisti.

Come allestire il negozio per Natale

L’allestimento negozio per Natale ( vedi anche Come arredare una pasticceria) è qualcosa che piace molto ma crea anche altrettanta ansia. Spesso ci si chiede come fare e se si è all’altezza di tale compito, per non risultare banali, scontati e uguali ai propri competitor. Per fare davvero la differenza occorre chiedere all’interior design. Le feste natalizie sono in grado di far esplodere l’intero fatturato se il negozio è ben concentrato in questo periodo. Quando arriva il Natale, le persone vogliono guardare le vetrine, sbirciare nei negozi alla ricerca di idee regalo originali, quindi occorre allestire il negozio con tantissime idee per i clienti.
Prima di tutto, per l’allestimento del negozio, occorre utilizzare molta coerenza tra lo spazio delle vetrine e lo spazio interno preposto alla vendita. E’ necessario organizzare lo spazio vendita del negozio, creando un ambiente “magico”, soprattutto per quanto riguarda il Natale. L’acquisto deve diventare memorabile proprio grazie all’ allestimento del negozio.
Sia all’interno che all’esterno del negozio, deve essere ripreso lo stesso tema, gli stessi colori e le medesime decorazioni.
Piacciono ad esempio, i ripiani decorati con neve finta, i nastri bianchi e color argento, convincono le luci bianche ed i cesti accanto ai prodotti di maggiore rilievo. In questo modo il cliente sarà attirato da ciò che il negozio tende proporre con maggior interesse.
Sempre in voga, il colore rosso, per il Natale, che può essere accompagnato sia da ghirlande che da renne. Quest’ultime, in forma stilizzata, insieme all’albero di Natale, rappresentano un forte richiamo al periodo natalizio. Non bisogna infatti dimenticare che quando si tratta degli acquisti di Natale, il cliente non fa acquisti razionali ma emozionali.
Più emozioni si è in grado di suscitare nel cliente, più le vendite aumentano, merito anche delle scenografie e dell’utilizzo dei materiali da riciclo, specialmente apprezzati in determinati settori come le erboristerie, negozio alimentari, negozi di abbigliamento per la prima infanzia. A Natale tutto diventa più bello ma anche più ecologico, per questo bisogna allestire il negozio verso questa direzione.

Arredamento casa oltre i 100 mq, idee e progetto

villa-privata-predappio-9

Gli interior design svolgono un ruolo fondamentale nella progettazione interni casa (vedi anche Interior design: le tendenze 2018) , concretizzano le idee e danno vita ad un progetto ideale, quello che le famiglie, le coppie o i single desiderano per la propria abitazione. Arredare casa significa avere le idee giuste per realizzare un progetto su misura, dalla ricerca all’ideazione e vendita dei componenti di arredo. Oggi più che mai ci si espone sempre più verso la scelta dei pezzi di recupero rivisitati e prodotti artigianalmente su misura.
Anche arredare casa oltre i 100 mq significa puntare del forte ed intenso impatto emozionale, scegliendo lo stile meglio adatto alla personalità di chi ci vive, non solo con lo sguardo rivolto alla moda del momento, ma nel pieno rispetto delle esigenze.

Il progetto

Il progetto riguarda la distribuzione degli spazi, nel caso di un’immobile è importante valutare attentamente le volumetrie degli spazi, rendendole personalizzate, in assonanza perfetta con le specifiche del nucleo familiare. In questo caso, occorre predisporre le divisioni tra le diverse zone, in modo da creare ambienti luminosi e confortevoli.
Le soluzioni divisorie in vetro, sono un esempio che rende ogni ambiente elegante, come le porte vetrate scorrevoli. Altra soluzione è quella delle solide pareti trasparenti in vetrocemento.
Se si tratta di un appartamento, essenziali risultano essere gli eventuali balconi che illuminano la casa; la zona giorno dovrebbe essere di norma orientata a sud ovest, per poter godere della luce naturale. Quello che si cerca di creare è un’evoluta fluidità e interconnessione visiva e funzionale.
La zona giorno deve funzionare senza annichilire il living. I vari vani devono comunicare attraverso soluzioni logiche per risaltare al massimo estetica e funzionalità.

Arredamento moderno

olimpia_lalli_fotografo_2015_oli8681

Ottimizzare gli spazi è la parola d’ordine al giorno d’oggi, quindi avere la massima cura dei complementi e degli elementi, dalla luce naturale (dove possibile), allo stile.
100 mq e oltre, è lo spazio adatto per avere una casa performante da ogni punto di vista.
Una giovane famiglia avrà particolari esigenze, sceglierà uno stile moderno ed essenziale, a favore di ambienti ottimizzati a favore dell’organizzazione degli spazi. Opterà poi per un’accogliente open space cucina-soggiorno e potendo scegliere, sarà inserito anche un camino per regalare delle piacevolissime atmosfere. Molta importanza verrà data anche alla scelta dei colori: bianco, grigio e legno, inserendo anche inserti colorati, magari un divano blu o giallo e sedie colorate accanto ad un tavolo minimal bianco o in cristallo.
Parte dell’investimento riguarderà il bagno, attualmente a dominare è ancora il marmo contrapposto alle sfumature cromatiche. Mentre l’intera casa può basarsi sui ricercati pavimenti in parquet che vanno ad unire la zona giorno con la zona notte.
Se c’è anche una camera per i bambini, questa sarà semplice ma efficace, ideali sono anche i motivi optical sulla parete, cercando di creare decorazioni e giochi in grado di proiettarli nel loro fantastico mondo di fantasia.

Arredamento classico

Chi è alla ricerca di un arredamento in grado di abbracciare il calore della tradizione, potrà fare un uso sapiente del legno. Ma anche in questo casa si opterà per un ambiente open space senza tralasciare nulla la caso, tantomeno lo studio o la zona relax.
C’è anche la possibilità di una tendenza in chiave rivisitata, dalle dinamiche giovanili, che si ottiene utilizzando il bianco ed il legno, creando ambienti sempre molto luminosi che metteranno ancora più in risalto gli elementi minimal.
Anche la ricercatezza in termini di materiali e tecnologie può risultare altamente soddisfacente. Anche in questo caso il legno resta il materiale principe.